mercoledì 23 maggio 2018

HYPNOS - GBG Sessions

"GBG Sessions" 

Release Date: on 20 April 2018


Country: Sweden

GenreRock

Tracklist:
1. Ain’t No Fool
2. Border Patrol
3. Hands Of Evil
4. Nightmares
5. Looking Out
6. 1800
7. The Mountain
8. Gimme! Gimme! Gimme!



Gli Hypnos sono considerati una delle migliori live bands della scena svedese. Hanno già due lavori all’attivo, entrambi pubblicati dalla piccola Crusher Records, l’esordio omonimo del 2014 e “Cold Winds”del 2016. Questo GBG Sessions segna il loro esordio su The Sign Records, e vuole essere una specie di “biglietto da visita” per chi ancora non li conoscesse. E’ in pratica un live album registrato in studio, in presa diretta e senza ritocchi, e presenta cinque brani della vecchia produzione, due inediti e una divertente cover di “Gimme! Gimme! Gimme!” degli Abba. Ha quindi il pregio di restituirci il sound degli Hypnos ruvido e vibrante come nelle loro esibizioni dal vivo, ovviamente a discapito della precisione di esecuzione e con qualche evidente sbavatura.

Lo stile della band è influenzato tanto dagli Iron Maiden quanto dai Thin Lizzy, con brani che presentano atmosfere mutevoli e interessanti armonie chitarristiche. Episodi come “Border Patrol” e “Hands Of Evil” sfoggiano le classiche cavalcate in terzina su cui svetta la voce dickinsoniana del nuovo cantante Linus Johansson. Presenti anche diverse influenze riconducibili al classico hard rock anni 70, vedi “Nightmares”, un blues lento dalle atmosfere fosche, oppure “Looking Out” (uno dei due inediti), che ricorda non poco “Fireball” dei Deep Purple, o ancora la lunga e spiritata “1800”, molto sabbathiana in certi passaggi.
Il tutto suona piacevole, è evidente che c’è ancora qualcosa da aggiustare (eliminare certe lungaggini, in primis) ma la materia grezza sembra di prima qualità. 

Un nuovo lavoro in studio degli Hypnos è previsto per quest’autunno, noi attendiamo fiduciosi.

7/10
Andrea

Line-up:
Linus Johansson – vocals
Oskar Wersall – guitar
Pontus Isebring – guitar
Anton Frick Kallmin – bass
Oskar Brindmark – drums

lunedì 21 maggio 2018

ORPHANAGE NAMED EARTH - Re-evolve

"Re-evolve"

Release Date: April 20th, 2018


Genre: Post Metal / Sludge / Hardcre

Country: Poland

Tracklist
1 Piss on Your Parade
2 Holy Hate
3 Insanity
4 Charity Everywhere
5 Romance is in the Eye of the Seeker
6 Pity this Kind
7 Orphanage Named Earth
8 Monuments of Tomorrow



La musica come veicolo per traghettare la nostra psiche tormentata verso isole di pace apparente. 

I cinque pezzi contenuti nell'album Re-evolve, dei polacchi Orphanage Named Earth, è un viaggio che alla fine finirà per aderire senza compromessi agli stilemi del classico post metal, caratterizzato da uno strato massiccio di punk alla Neurosis, senza diventarne emulatori e barattando qua e là qualche nota all’hardcore più casereccio. Le tracce presentano alcuni momenti interessanti, l'incedere della musica lascia senza fiato, le chitarre anche nei momenti di quiete, fanno intendere progressioni che si trasformano in muri di suono impenetrabili.
Un album monolitico, capace di calarsi nelle atmosfere granitiche del doom ed incrociare lo sguardo più ipnotico della psichedelia del post rock più ribelle.

Deboli raggi di sole penetrano l’anima del disco con flebili note di pianoforte che si affacciano timide quasi a voler sottolineare la fragilità del nostro tempo.
Un album crudo e dannatamente attuale.

7.5/10
Michela (Anesthesia)

Line-up
Piotrek – guitar
Piotrek – guitar
Hubert – bass
Michal – drums
Wojtek – vocals


Copertina di Andy Lefton (WAR//PLAGUE, TAU CROSS)

BURN THE PRIEST pubblicano l'album di cover "Legion: XX"


BURN THE PRIEST
pubblicano l'album di cover "Legion: XX"
+
il video della cover dei BIG BLACK, 'Kerosene'!

I LAMB OF GOD festeggiano il ventesimo anniversario dei BURN THE PRIEST
con l'uscita del nuovo album di cover, "Legion: XX", su Nuclear Blast Records

Include cover dei classici dei CRO-MAGS, BAD BRAINS,
BIG BLACK, MINISTRY, MELVINS, QUICKSAND e molti altri.

Oggi, la band di Richmond, Virginia, LAMB OF GOD è lieta di annunciare l'uscita sotto il nome di BURN THE PRIEST del nuovo attesissimo album di cover, "Legion: XX" su Nuclear Blast Records [US: Epic Records].
L'album è una raccolta di canzoni che riflettono la grandezza degli artisti punk, hardcore, crossover e noise che li hanno influenzati nei primi anni, per celebrare il ventesimo anniversario dei BURN THE PRIEST.

Ordina subito "Legion: XX" qui

EPICA – pubblicano l’EP di cover “EPICA vs. Attack On Titan” il 20 luglio


Lo scorso dicembre gli EPICA hanno sorpreso i loro fan con l’EP di cover intitolato “EPICA vs. Attack On Titan”. L’uscita, disponibile solo in Giappone, conteneva le versioni metal dei temi dei brani tratti dalla serie manga con oltre settanta milioni di copie vendute e divenuta un anime, "L’attacco dei giganti". Oggi la band rende noto che l’EP sarà disponibile anche al di fuori del mercato giapponese il 20 luglio su Nuclear Blast Records.

Il tastierista degli EPICA Coen Janssen spiega: “L’EP ‘Attack on Titan’ è un progetto che mi sta molto a cuore. Sono stato coinvolto direttamente negli arrangiamenti e nella produzione e sono molto orgoglioso del risultato! È bello vedere come queste canzoni di anime giapponesi si siano trasformate in brani degli EPICA. Sono contento che il nostro EP ‘Attack on Titan’ sia finalmente disponibile anche al di fuori del Giappone!”.

“EPICA vs. Attack On Titan” è stato registrato nell’estate 2017 al Sandlane Recording Facilities da Joost van den Broek. Le versioni originali, che sono state influenzate dalla musica degli EPICA, sono state composte da Revo del famoso gruppo giapponese LINKED HORIZON. Per questo EP, le canzoni sono state adattate dagli EPICA e prodotte da Joost van den Broek. Degli arrangiamenti dei cori e delle partiture orchestrali si è occupato il tastierista Coen Janssen con Joost van den Broek.

HARDCORE SUPERSTAR – nuovo album in uscita a settembre - e nuovo singolo!


ba·boon [bab | bu | ì | no]
/ba’boon/ : noun [/babbuˈino/ : sostantivo]
1. Un primate rumoroso, rabbioso, antisociale con grossi denti e tendenze aggressive. Inoltre, un rumoroso e rabbioso singolo e video delle leggende svedesi del rock ‘HARDCORE SUPERSTAR’, conosciuti anche per il loro comportamento antisociale e tendenze aggressive.

Il 2018 sarà l’anno più selvaggio per i re svedesi dello Street Metal HARDCORE SUPERSTAR che pubblicheranno l’attesissimo nuovo album “You Can’t Kill My Rock N’ Roll” su GAIN Music Entertainment il 21 settembre 2018.

Finora la band ha ottenuto un incredibile successo radiofonico con i primi tre singoli ‘Have Mercy On Me’, ‘Bring The House Down’ e ‘Electric Rider’ e ora si appresta a scatenare gli entusiasmi di critica e fan con il nuovo hit ‘Baboon’, accompagnato anche da un video.

Registrato nei bellissimi Österlyckan Studios appena fuori Gothenburg, “Baboon” è la miscela perfetta di aggressività, attitudine e dissolutezza, tutte cose che ci si aspetta da un’uscita degli HARDCORE SUPERSTAR. Per il videoclip, ancora una volta, la band ha collaborato con il famoso regista svedese Max Ljungberg che ha prodotto un divertente video a tema poliziottesco anni ’70, ricco di inseguimenti automobilistici, sparatorie e ciambelle ridotte in polvere!



Da oggi il singolo è disponibile su tutte le piattaforme digitali e sarà seguito da un 7” in vinile a tiratura limitata.

Fin dall’album di debutto pubblicato nel 1998, gli HARDCORE SUPERSTAR hanno attraversato il globo più volte, dividendo il palco con pesi massimi del rock come AC/DC, Aerosmith, Kisse Motörhead. Si sono anche esibiti nei festival rock più importanti del mondo, come Wacken, Download, Loudpark, e SwedenRock.

Gli HARDCORE SUPERSTAR saranno in concerto in Italia per un’unica data:
7 GIUGNO 2018 • MALT FESTIVAL • ARLUNO (MI) INGRESSO LIBERO

Il 2018 segna il ventesimo anniversario della band e i festeggiamenti riserveranno non poche sorprese!

SOILWORK - aggiornamenti dallo studio

©by Stephansdotter Photography

Gli svedesi SOILWORK sono attualmente in studio per registrare l'undicesimo album, il seguito dell'acclamato disco del 2015 "The Ride Majestic".

Il cantante Björn “Speed” Strid aveva precedentemente affermato:
"In questo nuovo album siamo tornati al classico heavy metal, con un tocco del nostro sound peculiare: melodie malinconiche, tempi furiosi e una grande varietà. La gente riconoscerà l’atmosfera che abbiamo costruito negli ultimi due album, ma crediamo anche di avere fatto compiere al nostro sound un passo in avanti con più energia, elementi più oscuri e una struttura esaltante.

I SOILWORK sono ora un quintetto, da quando l'ex bassista Markus Wibom ha lasciato la band nel 2016 a causa di altri impegni. Da allora Taylor Nordberg (THE ABSENCE) ha preso il suo posto durante i live.

SHYLMAGOGHNAR - RELEASE MUSIC VIDEO FOR “AS ALL MUST COME TO PASS“ !


Atmospheric black metal masters SHYLMAGOGHNAR have just released the official music video for their new single “As All Must Come To Pass” taken from their upcoming album Transience.

Nimblkorg on “As All Must Come To Pass”:
"Though time flows in directions unknown, one certainty looms: all must come to pass. We are highly pleased to share with you our first official music video, created by our visual artist and dear friend Minghao Xu. We hope you will enjoy the video and the music!"

Watch “As All Must Come To Pass” right HERE!

Hailing from the Netherlands, SHYLMAGOGHNAR became one of the most spoken of extreme metal duos in underground metal throughout the years. This is not just because of pure heaviness, not because of incredible song structures and not because of fiery emotional music.  This is a combination connecting all of these factors and creating a raw and unique soundscape. With their debut album Emergence SHYLMAGOGHNAR achieved an amazing feat, without having signed to a label, their album reached nearly 1.700.000 views on the bands YouTube channel.

giovedì 17 maggio 2018

CRYSTAL BALL - Crystallizer

“Crystallizer”

Release Date: April 27, 2018

Label: Massacre Records

Country: Switzerland

Genre: Power Metal

Tracklist:
1. Crystallizer
2. Curtain Call
3. Alive For Evermore
4. S.O.S.
5. Crazy In The Night
6. Gentleman’s Agreement
7. Let Her Go With Love
8. Beauty In The Beast
9. Death On Holy Ground
10. Satisfaction Guaranteed (digipack bonus)
11. Exit Wound (digipack bonus)
12. Dusty Deadly
13. Symphony Of Life


Ho sempre apprezzato i Crystal Ball, band svizzera generalmente considerata di seconda fascia ma che invece ha saputo sfornare una serie di lavori molto validi, magari non fontamentali, ma sempre piacevoli e ricchi di belle canzoni. Attivi da oltre 20 anni, con Crystallizer giungono al traguardo del decimo lavoro in studio, che non si discosta molto dallo standard alla quale siamo stati abituati.


La musica dei Crystal Ball coniuga efficacemente grinta e melodia, riffs ficcanti e ritornelli ruffiani, ballate e qualche sconfinamento nel power metal. La produzione è opera dell’ex drummer degli Accept Stefan Kaufmann, e l’influenza di Wolf Hoffmann e soci di tanto in tanto affiora, ascoltare ad esempio “Alive For Evermore” o “Death On Holy Ground”, dal chorus maestoso, che vedrei bene interpretato da Udo.
In generale però il sound è più morbido e orecchiabile, e mi sento piuttosto di accostare i Crystal Ball ai grandi Pink Cream 69, anche per la voce del bravissimo Steven Megeney, un ideale incrocio tra Andy Deris e David Readman.

Crystallizer è l’ennesimo prodotto di alto livello, curato sotto tutti gli aspetti e in grado di accontentare sia  i melodic rockers che i metallari duri e puri. Il singolo “S.O.S.”, la ballata “Exit Wound” e le irresistibili “Crazy In The Night” e “Gentleman’s Agreement” sono a mio avviso i vertici di un lavoro impeccabile.
In Svizzera e in Germania godono di un buon seguito, è ora che anche il resto dell’Europa si accorga dei Crystal Ball


8/10
Andrea

Line-up:
Steven Mageney – vocals
Scott Leach – guitar, keyboards
Tony T.C. Castell – guitar
Cris Stone – bass
Marcel Sardella – drums

http://www.crystal-ball.ch
https://www.facebook.com/crystalballrocks

https://twitter.com/crystalballrock

RED BEARD WALL annunciano l’album "The Fight Needs Us All”



Sull’onda dell’acclamato debutto omonimo del 2017, ritorna finalmente il “cacofonico” e pesantissimo progetto RED BEARD WALL
Red Beard Wall prende vita sulle pianure asciutte del Texas occidentale, al culmine del 2016.

Formato dal desiderio di incanalare angoscia e frustrazione con la folle realtà che ci circonda, si focalizza su canzoni pesanti ed accattivanti al tempo stesso. Riff devastanti, melodie vocali e urla dissonanti, il tutto influenzato da band come Floor, Helmet, Conan, Yob, Pallbearer, Baroness.

Questa impressionante creatura doom “barbuta” ritorna con il nuovo attesissimo album, una nuova immensa espansione uditiva e un’enorme progressione sonora, di proporzioni epiche. Preparatevi per una bordata “heavy” senza precedenti questo autunno su Argonauta Records!


FARMER BOYS - annunciano il nuovo album "Born Again"


Nel 2017, il supergruppo tedesco è tornato sulle scene con i membri fondatori Matthias Sayer (voce), Alex Scholpp (chitarra) e Ralf Botzenhart (basso) e ai due nuovi membri Timm Schreiner (batteria) e Richard Düe (tastiera) – raggiungendo il sold out per diverse date e facendo colpo su nuovi e vecchi fan. La band ha prontamente firmato per la sottoetichetta della Nuclear Blast, Arising Empire. Nel 2018, i FARMER BOYS ritorneranno a pieno gas; salendo nuovamente sul palco e realizzando il nuovo album "Born Again" -  questo potrà essere uno degli anni di maggior successo della loro carriera.

La magia unica di questa band è tornata - con le trionfanti parti vocali, le frizzanti ed esperte parti di chitarra, le drammatiche tastiere e la trascinante batteria. Il cantante dei FARMER BOYS, Matthias Sayer, commenta: "Per noi, questo album è molto più di un ritorno: è al contempo un percorso, la nostra strada, una missione e una destinazione, gli anni passati sono la chiave di questo nuovo incredibile capitolo. Non vediamo l'ora di incontrarvi!" 


mercoledì 16 maggio 2018

DEE SNIDER – To Release For The Love Of Metal July 27th via Napalm Records!

[photo by Tim Tronckoe]

DEE SNIDER is an influential hard rock legend, reality TV star, Broadway alumnus, horror movie director, radio host and the face and voice of the legendary Twisted Sister. He possesses a resume that many would kill for. And yet the singer’s thirst for metal is far from quenched.

Now DEE SNIDER is back with a brand new album entitled For The Love Of Metal to be released on July 27th via Napalm Records.

The album was produced by Hatebreed vocalist Jamey Jasta and features contributions from Howard Jones (ex-Killswitch Engage), Mark Morton (Lamb Of God), Alissa White-Gluz (Arch Enemy), Joel Grind and Nick Bellmore (Toxic Holocaust) and Charlie Bellmore (Kingdom Of Sorrow). 

BLEEDING THROUGH - pubblicano il primo documentario dallo studio!


I BLEEDING THROUGH sono ufficialmente tornati alla ribalta con un nuovo aggressivo album, “Love Will Kill All”, la cui uscita è programmata per il 25 Maggio su SharpTone Records. Oggi, Marta Perterson (tastiera) regala un esclusivo sguardo dietro le quinte del disco della reunion e parla, approfonditamente, del primo album della band dopo sei anni. 



BURN THE PRIEST (LAMB OF GOD) - la nuova traccia 'I Against I'


Certificati RIAA, in cima alla Billboard chart, i LAMB OF GOD pubblicheranno sotto il nome di BURN THE PRIEST il loro attesissimo album di cover, “Legion: XX”, venerdì 18 Maggio su Nuclear Blast [Epic Records negli Stati Uniti] per festeggiare il ventesimo anniversario dei BURN THE PRIEST. “Legion: XX” è una raccolta di canzoni che riflettono la grandezza degli artisti punk, hardcore, crossover e noise che li hanno influenzati nei primi anni, eseguite con il sound moderno che contraddistingue la band.

I BURN THE PRIEST hanno scosso il mondo con la pubblicazione delle loro sfacciate cover di ‘Inherit The Earth’ degli ACCUSED e ‘Kerosene’ dei BIG BLACK e ora i fan saranno testimoni di un’altra ardente cover – questa volta ‘I Against I’ dei BAD BRAINS’. Ascoltala ora su http://burn-the-priest.com.

E’ stato un grandissimo onore aver recentemente cantato con una delle mie band preferite di tutti i tempi,” dice il cantante Randy Blythe. “Suonare con i BAD BRAINS è stata un’esperienza eccezionale – cercando di sostituire il cantato più veloce che un umano abbia mai sostenuto in canzoni come ‘Banned in DC’ e ‘Pay to Cum.’ Quando è arrivato il momento di scegliere la nostra cover di ‘I Against I’, cercavo di non sembrare H.R., essendo lui così unico, ma di metterci comunque abbastanza del suo stile per portare rispetto alla sua voce, attraverso la mia interpretazione. Per coverizzare i BAD BRAINS non potevamo fare una semplice cover, dovevamo farla alla grande, e così è stato.”

Oltre a queste tracce, “Legion: XX” include altri brani originariamente suonati dai CRO-MAGS, AGNOSTIC FRONT, QUICKSAND, MINISTRY, MELVINS, S.O.D., e dalla punk band di Richmond SLIANG LAOS. Prodotto da Josh Wilbur, “Legion: XX” presenta la vera natura dei BURN THE PRIEST.

lunedì 14 maggio 2018

RIOT V - Armor Of Light

"ARMOR OF LIGHT"

Release Date: on 27 April 2018 


LabelNuclear Blast

Country: USA

Genre: Heavy Metal

Tracklist:
1. Victory
2. End Of The World
3. Messiah
4. Angel’s Thunder, Devil’s Reign
5. Burn The Daylight
6. Heart Of A Lion
7. Armor Of Light
8. Set The World Alight
9. San Antonio
10. Caught In The Witches Eye
11. Ready To Strike
12. Raining Fire

Quando si parla di bands che hanno raccolto meno rispetto a quanto seminato, il primo nome che mi viene in mente è quello dei Riot. 40 anni di carriera sempre ad alti livelli, una discografia costellata di lavori superbi, di cui almeno 3 capolavori epocali (“Narita”, “Fire Down Under” e “Thundersteel”, immancabili in ogni discografia heavy metal che si rispetti). 
Eppure i Riot non si sono mai elevati dallo scomodo ruolo di cult band, seguiti da uno sparuto (ma accanito) nugolo di sostenitori ma lontani da ogni tipo di successo commerciale. A questo ha sicuramente contribuito  una line-up perennemente instabile e una gestione manageriale a dir poco disastrosa.
La morte prematura del leader e fondatore Mark Reale sembrava essere la fine di questa bellissima avventura. E invece i Riot (oggi Riot V) sono riusciti a rialzarsi da questo ennesimo, durissimo colpo. Oggi la leadership è nelle mani di Mike Flynz, che di Reale è stato il braccio destro per oltre vent’anni. Accanto a lui lo storico bassista Don Van Stavern (tornato nella band nel 2009), un giovane chitarrista come Nick Lee ed un bravissimo cantante come Todd Michael Hall, già nei Jack Starr’s Burning Starr.

Armor Of Light è l’ennesimo grande album dei Riot. 12 brani impeccabili, un songwriting centrato e privo di sbavature, in un ideale crocevia tra il violento power metal del periodo con Tony Moore e i suoni più Rainbow-oriented dei lavori successivi, con Mike DiMeo on vocals. Episodi come la devastante “Messiah”, la cromata “End Of The World” o i violenti speed metal della title track e di “Heart Of A Lion” sono destinati a diventare nuovi classici nel repertorio della band. Di tanto in tanto spunta qualche autocitazione (la citata “Messiah” ha un riff un po’ troppo simile a quello di “Thundersteel”) ma si tratta davvero ci cercare il pelo nell'uovo.
Poche storie, Armor Of Light è un lavoro da comprare al volo… e un posto nella mia top ten di fine anno è già prenotato!

9/10
Andrea

Line-up:
Todd Michael Hall – vocals
Mike Flynz – guitar
Nick Lee – guitar
Don Van Stavern – bass

IMMORTAL – iniziano i pre-ordini di “Northern Chaos Gods”. Pubblicato il primo singolo

Gli IMMORTAL svelano la title track 'Northern Chaos Gods' dal nuovo album in uscita il 6 luglio 2018 su Nuclear Blast Records. Da oggi è disponibile il singolo in digitale (http://nblast.de/ImmortalNCG), mentre il singolo in vinile 7” sarà pubblicato il 25 maggio ed è pre-ordinabile QUI 


Con furore rabbioso, aggressività sbalorditiva e un freddo inquietante che s’insinua profondamente nelle ossa dell'ascoltatore dopo appena pochi secondi, gli IMMORTAL stanno per erigere un nuovo regno di gelo sul loro retaggio esistente. La canzone 'Northern Chaos Gods' di conseguenza reca in sé l'essenza stessa degli IMMORTAL; un distillato di austerità che ancora una volta porrà la band sul trono di ghiaccio del black metal norvegese.

Album tracklist: 
1. Northern Chaos Gods
2. Into Battle Ride
3. Gates To Blashyrkh
4. Grim and Dark
5. Called To Ice
6. Where Mountains Rise
7. Blacker Of Worlds
8. Mighty Ravendark

venerdì 11 maggio 2018

SIR REG pubblicano il nuovo singolo FOOL


I SIR REG sono un energico sestetto svedese capitanato dall’irlandese Brendan Sheehy alla voce, che lasciò Dublino alla volta della Svezia per trasformare i suoi sogni in realtà, mettendo assieme la miglior band possibile e immaginabile.

Il prossimo autunno pubblicheranno il loro quinto album in studio, 'The Underdogs', su Despotz Records. FOOL (Fight of Our Lives) è il primo singolo tratto da questo lavoro.

  
"‘FOOL (Fight of our Lives)’, il primo singolo tratto dal nuovo disco dei SIR REG, parla di fare un passo indietro, allontanandosi dal baratro, quando senti che ogni speranza è perduta. Niente e nessuno può mettersi sulla tua strada quando decidi di andare ad afferrare le tue speranze e i tuoi sogni e ottenere tutto ciò che credi sia giustamente tuo", spiega Brendan Sheehy.

Con canzoni che parlano tanto dei problemi della società moderna quanto del trovare il giusto bar il sabato sera, unite a melodie possenti ed esplosive esibizioni dal vivo, i SIR REG si sono fatti un nome nella scena Celtic punk rock.

FIT FOR AN AUTOPSY - firmano per Nuclear Blast Entertainment!


I titani del metal del New Jersey, FIT FOR AN AUTOPSY, hanno firmato un contratto mondiale con Nuclear Blast Entertainment e stanno attualmente terminando di scrivere il loro quinto album, la cui uscita è prevista per l'inizio del 2019. Nuovi dettagli saranno svelati nei prossimi mesi.

La band commenta:
"Siamo incredibilmente emozionati nell'annunciare che i FIT FOR AN AUTOPSY hanno firmato un contratto mondiale con Nuclear Blast. Siamo impazienti di scrivere questo nuovo capitolo della band con al nostro fianco i guru del mondo metal.

Grazie a Carl, Rick, Scott, Bill, Brendan, Steve, e tutti gli altri alla E-one/Good Fight per aver creduto nella band e per averci supportato per i nostri ultimi album. E' stato un piacere lavorare insieme.

Stiamo attualmente finendo di scrivere il nuovo disco, le registrazioni inizieranno a breve. Continuate a seguirci per aggiornamenti e alcun annunci riguardanti i tour. Horns up."

giovedì 10 maggio 2018

ANTHRAX - King Among Scotland

"King Among Scotland"

Release Date: 27 April2018

Genre: Heavy metal

Country: USA

Tracklist:
CD 1:
1. A.I.R.
2. Madhouse
3. Evil Twin
4. Medusa
5. Blood Eagle Wings
6. Fight ‘em Til You Can’t
7. Be All, End All
8. Breathing Lightning
CD 2:
1. Among The Living
2. Caught In A Mosh
3. One World
4. I Am The Law
5. A Skeleton In The Closet
6. Efilnikufesin (N.F.L.)
7. A.D.I. / Horror Of It All
8. Indians
9. Imitation Of Life
10. Antisocial



Sono passati 30 anni dalla pubblicazione di “Among The Living”, vertice indiscusso della carriera degli Anthrax e pietra miliare non solo del thrash, ma di tutto l’heavy metal in generale. Per celebrare questo importante “compleanno” i newyorkesi pubblicano questo doppio live, registrato un anno fa a Glasgow e disponibile anche in dvd.
Kings  Among Scotland è probabilmente il meno imprescindibile tra i live degli Anthrax, ma è comunque un lavoro interessante perché permette di riascoltare il citato “Among The Living”, che viene  eseguito per intero e che copre buona parte del secondo dischetto. Inutile dilungarsi sulla qualità delle songs (che spero tutti conoscano), è giusto invece far notare qualche sbavatura di troppo nell’esecuzione, soprattutto da parte di Belladonna che, come sappiamo, non ha più la voce di un tempo (ascoltare ad esempio “One World”, in cui va fuori tono in maniera evidente).
Il primo dischetto invece include brani recenti alternati a estratti da “Spreading The Disease” e “State Of Euphoria”, e c’è da dire che le pur valide “Evil Twin” e “Fight ‘em ‘Til You Can’t” fanno una magra figura accanto a classici come “A.I.R.” e “Madhouse”; strana poi la scelta di non includere nulla dall’ottimo “Persistence Of Time”, nemmeno la cover di “Got The Time”, immancabile in ogni setlist dei newyorkesi.
In ogni caso l’ascolto scorre sempre piacevole, diciamo che Kings Among Scotland fotografa bene gli Anthrax del 2017: ancora in forma sebbene il peso degli anni inizi a farsi sentire. Consigliato soprattutto ai fans, per tutti gli altri è sicuramente preferibile il live “The Island Years”, registrato nel 1991 in un periodo in cui i cinque erano davvero al top.
Bellissima la copertina, una parodia di “Rock And Roll Over” dei Kiss.

7/10
Andrea


Line-up:
Joey Belladonna – vocals
Scott Ian – guitar
Jonathan Donais – guitar
Frank Bello – bass
Charlie Benante – drums

BEYOND THE BLACK – Sign with Napalm Records worldwide (excl. GSA)!


Since their foundation in 2014 BEYOND THE BLACK have become an integral part of the German Symphonic Metal landscape in addition to their unrivaled talent and absolute enthusiasm! Now with NAPALM RECORDS the band have found a strong partner and have signed worldwide with the label (excl. GSA)

Jennifer Haben on the signing with Napalm Records:
We are really looking forward to the collaboration! With Napalm and Airforce1 we got exactly the right team to bring the new album to international heights and to tear down as much as possible!“

The success of BEYOND THE BLACK speaks for itself. The debut „Songs Of Love And Death“ (2015, Airforce1 Records) immediately hit #12 on the German album charts. Only one year later  with the release of „Lost In Forever“ (2016), the band stormed the charts again and a top 5 ranking catapulted them even further forwards!

BEYOND THE BLACK has played countless shows in Germany and the near foreign countries, with the British heavy metal legends SAXON, one of Germany’s most successful metal bands POWERWOLF and the Dutch symphonic metal masters EPICA.

Additionally the band were tapped to open for the SCORPIONS on their 50th anniversary tour. The band has also made festival appearances including Wacken Open Air Festival, Summer Breeze or Wave-Gotik-Meeting.

This year the studio work continues at full throttle! More info and details on the upcoming album will be unveiled soon!

BEYOND THE BLACK is:
Jennifer Haben (Vocals)
Stefan Herkenhoff (Bass)
Chris Hermsdörfer (Guit./Backings)
Tobias Lodes (Guit./Backings)
Jonas Roßner (Keyboards/Backings)
Kai Tschierschky (Drums)

mercoledì 9 maggio 2018

DEMANDE À LA POUSSIÈRE firmano per ARGONAUTA RECORDS



ARGONAUTA RECORDS annuncia con piacere di avere messo sotto contratto i francesi DEMANDE À LA POUSSIÈRE.

I DEMANDE À LA POUSSIÈRE sono una band Blackened Post-core, fondata nel 2017 da membri della scena black metal, hardcore e industrial.

I membri sono Jeff (voce e chitarra - The Great Old Ones / Spectrale), Edgard Chevallier (machine - ex Würm / Gloomy Hellium Bath), Vincent Baglin (Moshi-Moshi-batteria), Krys (voce-Nerv / Omrade) Jiu (Basso -ex No return). Il primo album è stato registrato al Lower tones Place Studio a settembre scorso e l’uscita è prevista in autunno.